UN TAVOLO CON GLI ESPOSITORI PER DISEGNARE LA NUOVA ZOOMARK INTERNATIONAL

Dic 18, 2020

Cresce la voglia di Zoomark International e fervono le iniziative in vista dell’appuntamento di maggio 2022: ci saranno incontri, webinar e non mancheranno le sorprese. 

Per sostenere, alimentare e contribuire a migliorare le iniziative che consentiranno, da qui alla Fiera, di relazionare con la community del settore pet – che si riconosce in Zoomark International – gli Organizzatori hanno coinvolto alcuni esponenti rappresentativi di ogni settore merceologico presente nell’esposizione, dando vita a uno Steering Committee, un Comitato consultivo che fornirà un importante contributo per realizzare, nel modo più rispondente alle attese del settore, la Fiera e il percorso di avvicinamento – purtroppo imprevedibilmente protratto oltre il previsto – che condurrà alla prossima edizione. 

La riunione di insediamento dello Steering Committee di Zoomark International che vede la presenza di Befood srl, Camon spa, Dorado srl, Ferribiella spa, Gheda Mangimi srl, Iv San Bernard srl, Monge & C. spa, Pet Village srl, Prodac International srl, Rinaldo Franco spa, Sicce Italia srl, Trixie Italia spa e Wonderfood spa si è tenuta nel mese di novembre u.s. 

Appuntamento a breve, dunque, con le notizie delle prossime iniziative ricordando, fin da ora, la prima occasione di incontro fisico propiziata e co-organizzata da Zoomark International: la collettiva MarcaPet, i prossimi 24 e 25 marzo a BolognaFiere nell’ambito della Fiera – seconda per importanza in Europa – dedicata ai prodotti a marca del distributore, MarcabyBolognaFiere. 

IL 24 E 25 MARZO ARIA DI ZOOMARK CON “MARCAPET”, NELL’AMBITO DI MARCABYBOLOGNAFIERE 

Nuove date per MarcaPet, l’esposizione collettiva che debutta con MarcabyBolognaFiere. Il 24 e 25 marzo 2021 nell’ambito della fiera specializzata per i prodotti a marca del distributore (MDD) per la prima volta ci sarà un’area tematica per le aziende del petcare. Marca Pet, in collaborazione con Zoomark International, si rivolge a un settore che cresce nella grande distribuzione (+3,7% nell’ultimo anno) conquistando sempre più spazio anche nella MDD, dove ha una quota del 20,9%. La collettiva riunirà le imprese in un’area specifica dedicata al Pet, che offirà opportunità uniche di incontri b2b con buyer e category manager delle principali catene internazionali. L’organizzazione di MarcaPet non preclude comunque, alle imprese eventualmente interessate, la possibilità di partecipare individualmente a MarcabyBolognaFiere 2021. 

ALLEANZA ZOOMARK INTERNATIONAL-ALIBABA.COM PER ESPLORARE NUOVI MERCATI ATTRAVERSO LA RETE 

Decine di migliaia di buyer internazionali del settore pet, che ha registrato un tasso di crescita del 57% nell’ultimo anno: è la dote con la quale Alibaba.com, primo marketplace virtuale al mondo, ha stretto una partnership con BolognaFiere per potenziare il raggio d’azione delle sue fiere “fisiche” specializzate. L’opportunità che viene offerta agli espositori di Zoomark International, attraverso le vetrine virtuali di Alibaba.com, è quella di poter esplorare nuovi mercati e testare, su specifici buyer, nuovi prodotti, con il vantaggio delle metriche estremamente precise della rete che rendono queste operazioni misurabili e quindi funzionali all’affinamento delle proprie strategie commerciali. 

La partnership Zoomark International-Alibaba.com offre l’opportunità di esporre, con formule da 12 a 24 mesi, una scelta di prodotti in una vetrina virtuale sul marketplace, con la possibilità di promozione attraverso pubblicità mirata. 

DA SIMEST FINANZIAMENTI CON 50% A FONDO PERDUTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE E OPERAZIONI DI E-COMMERCE 

Simest, società pubblica che fa parte del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, sostiene sia la partecipazione come espositori alle fiere (fisiche e virtuali), sia le azioni di e-commerce, con l’obiettivo di agevolare il percorso di internazionalizzazione delle aziende italiane. La ripresa dopo la pandemia, sebbene abbia contorni ancora incerti, richiederà il massimo impegno per essere agganciata e per poter cogliere tutte le opportunità. Il settore espositivo, fra quelli maggiormente penalizzati dalla chiusura di confini e restrizioni alle manifestazioni, promette di essere uno dei più vivaci, sia nelle fiere “fisiche”, che tuttora soffrono per i provvedimenti di prevenzione sanitaria, sia per gli eventi virtuali, che andranno a esprimere il grande potenziale dimostrato in questi mesi in misura crescente e in sinergia con le prime. 

Ogni domanda di finanziamento a Simest deve essere relativa ad una singola iniziativa; è possibile farne più d’una purché nel rispetto dei limiti complessivi di affidamento previsti dal programma. Le agevolazioni possono anche concorrere a programmi già attivati con enti diversi, come Camere di Commercio o Regioni, per la copertura di spese non rimborsate da questi ultimi. BolognaFiere è disponibile con i suoi consulenti a supportare le aziende interessate a presentare la richiesta di finanziamento e a verificare la fattibilità dell’operazione.