Siglato il Protocollo di intesa e presentato il Masterplan del progetto di riqualificazione

Il progetto è firmato da Mario Cucinella Architects
Prosegue il piano di sviluppo del Quartiere Fieristico di Bologna

È stato sottoscritto un Protocollo di intesa tra Bologna Fiere S.p.A, la Città Metropolitana di Bologna e il Comune di Bologna per il potenziamento del piano di sviluppo e riqualificazione del Polo Funzionale Fieristico di Bologna.

L’ampliamento del Quartiere fieristico prevede la riqualificazione delle zone di accesso Nord-Michelino con la realizzazione di un nuovo padiglione funzionale multiuso – che sarà pienamente integrato a livello urbano e nel distretto fieristico. Il nuovo padiglione sarà connesso ai percorsi del Quartiere, al parcheggio Michelino, a Via Stalingrado e, in prospettiva, al Parco Nord. L’integrazione sarà garantita da un sistema infrastrutturale che prevede nuovi edifici e funzioni, un nuovo assetto paesaggistico delle aree comprese tra il sistema Autostrade-Tangenziale e la linea ferroviaria di cintura, oltre che ipotizzare una profonda rivisitazione di Piazza Costituzione.

Il Masterplan è stato realizzato dallo Studio Mario Cucinella Architects ed è stato presentato da BolognaFiere al Comune di Bologna e alla Città Metropolitana confermando, in coerenza con i protocolli già sottoscritti tra le parti, il perimetro di intervento che sarà prevalentemente costituito dalle aree attualmente dedicate al Fiera District e al suo sviluppo.

La sigla del Protocollo conferma il proseguimento di BolognaFiere nel suo percorso di continuo adeguamento delle strutture e dei servizi esistenti nel Quartiere, con l’obiettivo di rispondere alle richieste del mercato fieristico italiano e internazionale e di soddisfare, inoltre, a nuove esigenze della città di Bologna anche attraverso la realizzazione e l’utilizzo di strutture polifunzionali che ne garantiscono un utilizzo flessibile, rispettando i requisiti di sostenibilità ambientali e la qualità architettonica degli edifici e degli spazi di percorrenza.

L’accordo sottoscritto rientra nel progetto di sviluppo del Quartiere Fieristico di Bologna, che prevede la rifunzionalizzazione e l’innovazione delle infrastrutture che punta a raggiungere i 300.000 mq di superficie espositiva lorda entro il 2024 di cui l’80% della superficie espositiva completamente rinnovata.

Gianpiero Calzolari, Presidente BolognaFiere, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di presentare un ampio piano di sviluppo che prevedere un’integrazione sempre più funzionale del Quartiere fieristico, e delle attività che in esso si svolgono, con la città.

Un progetto innovativo, che accrescerà ulteriormente l’attrattività di BolognaFiere e che ci consentirà di rispondere anche alle nuove esigenze che la città esprime, con una grande attenzione alla sostenibilità e alla qualificazione ambientale di un’area importante per la nostra città”.  

Virginio Merola, Sindaco di Bologna, ha dichiarato: “Diamo corso a una svolta decisiva per lo sviluppo della Fiera e della nostra città. Da anni si discuteva di questo riassetto: oggi la determinazione di Comune, Città metropolitana e Fiera – con il sostegno della Regione – questo traguardo lo raggiungono. È in passo importante, necessario per accompagnare la grande forza della nostra Fiera, realtà in costante crescita e competitiva sui mercati internazionali, e determinante per rendere ancora più attrattiva Bologna. Il progetto dello Studio Cucinella apre una nuova porta sul futuro”.

Raffaele Donini, Vicepresidente e assessore alle infrastrutture, Regione Emilia-Romagna, ha dichiarato: La Fiera di Bologna rappresenta uno dei più importanti player del sistema fieristico e si colloca in una posizione di grande rilevanza a livello nazionale ed internazionale. Con questo masterplan, realizzato da un importante studio di progettazione, potrà raggiungere l’obiettivo dei 300 mila metri quadrati di superficie espositiva entro i prossimi cinque anni. E’ un grande risultato che ci permetterà di aumentare l’attrattività e il numero di presenze nel nostro territorio, rendendo più forte il sistema fieristico regionale e fornendo una importante leva di sviluppo per l’intero sistema economico dell’Emilia-Romagna”.

Mario Cucinella, mca Mario Cucinella Architects, ha dichiarato: “Il ridisegno del Masterplan della Fiera si inserisce come il naturale esito di una riconfigurazione del quadrante Nord della città che si sta già configurando con la riqualificazione di Via Stalingrado, il progetto per il nuovo Centro Meteo, il nuovo Polo tecnologico, la caserma Sani e il centro Unipol. Il nuovo progetto della Fiera, del Padiglione polifunzionale e del parco sarà l’elemento di unitarietà di tutti questi interventi già in atto e renderà chiara la nuova vocazione e identità di questa zona della città”.

Corporate Media Contacts – Weber Shandwick | Advisory
Giorgio Catalano – +39 334 6969275 – gcatalano@advisorywebershandwick.it
Arianna Bonfioli – +39 335 611 1390 – abonfioli@advisorywebershandwick.it

BolognaFiere – Communication and External Relations Manager
Isabella Bonvicini – +39 051 282 920 – 335 7995370 – Isabella.bonvicini@bolognafiere.it

Indietro

Avanti