SI CHIUDE CON UN ENTUSIASMANTE SUCCESSO LA 55ESIMA EDIZIONE DI SAIE, LA FIERA DELLE COSTRUZIONI

24 Ott 2022

Per quattro giorni, grazie a SAIE, La Fiera delle Costruzioni, progettazione, edilizia, impianti, Bologna è stata la capitale italiana di tutta la filiera del comparto. Imprese, politica, associazioni e professionisti si sono riuniti nella manifestazione andata in scena proprio a BolognaFiere e conclusasi lo scorso sabato 22 ottobre.

Anche quest’anno il salone, che dal 2018 è organizzato con un nuovo format da Senaf, ha dato prova della sua unicità nel rappresentare un momento di riflessione e confronto, oltre che un forte moltiplicatore commerciale per il mercato. A dimostrarlo sono i numeri di SAIE 2022: 430 aziende, 48 associazioni partner e soprattutto 37.642 visitatori, venuti in fiera per conoscere e valutare le novità di prodotto, normative – come tutto ciò che ruota attorno a superbonus e PNRR – e arricchire la propria rete di contatti. E nel 2023, dal 19 al 21 ottobre, SAIE tornerà a Bari, alla Nuova Fiera del Levante, proseguendo l’alternanza strategica annuale con Bologna, che dal 2018 ha reso protagoniste due tra le aree più importanti per il Made in Italy delle costruzioni.

SAIE ha aperto i battenti con una profonda analisi dello stato dell’arte della filiera. Come mostrato nel Rapporto 2021 di Federcostruzioni e nell’analisi di Ance, presentati durante il convegno inaugurale, il sistema delle costruzioni viene da un 2021 eccezionale: la produzione si è attestata a quota € 475 miliardi, in aumento di ben 78 miliardi rispetto al 2020 (+19,7%), arrivando a determinare da sola circa un terzo del PIL italiano e ben il 12% della forza lavoro nazionale (2,8 milioni di unità+7,7% rispetto al 2020). Gli interventi legati al superbonus al 30 settembre sono 307.191, per un valore di € 51 miliardi (+€ 8,2 miliardi solo nell’ultimo mese). 
Ora inflazione e caro energia preoccupano le imprese e dal palco di SAIE sia Federcostruzioni che Ance hanno mandato al nuovo governo un messaggio preciso: tra le priorità dell’agenda politica non possono mancare la realizzazione di meccanismi certi e interventi strutturali per spingere su bonus e PNRR, al fine di favorire la riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico e privato.
SAIE ha ospitato anche l’Assemblea Generale di Ance Emilia Area Centro, che ha visto la partecipazione dei sindaci di Bologna, Ferrara e Modena e la presentazione dei dati Nomisma sull’evoluzione delle compravendite residenziali a livello locale.

Oltre agli appuntamenti istituzionali, anche tante occasioni concrete per aggiornare i professionisti sulle più recenti soluzioni presenti sul mercato e aree dimostrative per vedere dal vivo i processi attuativi delle innovazioni tecniche esposte in fiera. Alla parte espositiva, con i brand più importanti del settore, SAIE 2022 ha aggiunto 127 convegni formativi e 22 iniziative speciali, incentrati sui principali temi del costruire: cantiere, sostenibilità, efficienza energetica, digitalizzazione, integrazione edificio-impianto, nuove esigenze dell’abitare.
Tra gli eventi, Cassa Edile Awards, la rassegna che premia le imprese, i lavoratori e i consulenti del lavoro che si sono contraddistinti per i loro comportamenti virtuosi; la finale di EdilTrophy, il torneo di arte muraria organizzato da FORMEDIL, che coinvolge le eccellenze delle scuole edili presenti sul territorio italiano; SAIE InCalcestruzzo, l’evento nazionale dedicato all’innovazione della filiera del calcestruzzo, in collaborazione con le riviste Ingenio, Imprese Edili e Macchine Edili; la terza edizione del Forum Nazionale Massetti e Pavimenti, organizzato da Conpaviper in collaborazione con Senaf, per approfondire le strategie industriali, l’evoluzione del mercato, la normativa di riferimento e le ultime innovazioni tecnologiche; Piazza Tunneling SIG – Società Italiana Gallerie, che ha valorizzato la filiera del tunneling, con contenuti e presentazione di prodotti, progetti e case history di eccellenza sui temi strategici; Piazza Sismica ISI, l’area di approfondimento interamente dedicata alla sismica, organizzata e gestita in collaborazione con ISI – Ingegneria Sismica Italiana e con i suoi associati; Piazza Ceramica e Laterizio, promossa da Confindustria Ceramica per sostenere gli obiettivi della sostenibilità ambientale associati a quelli del valore estetico, di inclusione e di accessibilità economica dei prodotti ceramici; Piazza Digitalizzazione Assobim, l’area espositiva dedicata ai temi della digitalizzazione e del BIM, con approfondimenti tecnici e la partecipazione dei protagonisti del comparto coordinati dall’associazione Assobim.

Si è chiusa un’edizione di SAIE di cui siamo particolarmente orgogliosi. Il successo della fiera lo raccontano la soddisfazione degli espositori e delle associazioni di categoria, e la qualità dei professionisti in visita – ha dichiarato Emilio Bianchi, Direttore di SAIE. Quest’anno abbiamo riscontrato una partecipazione straordinaria. Imprese, istituzioni e tutti i protagonisti del settore avevano la necessità di incontrarsi e siamo felici che SAIE torni con determinazione a rappresentare un punto di riferimento unico e insostituibile per la filiera. Gli operatori del settore hanno riscoperto il valore aggiunto di SAIE, una manifestazione storica che dal 2018, anno dell’ingresso di Senaf come organizzatore, ha da subito inserito spunti di novità orientati concretamente al futuro del costruire e allo sviluppo di efficaci interconnessioni tra progettazione, edilizia e impianti. Ma non ci fermiamo qua. Vogliamo essere vicini a tutto il tessuto produttivo italiano delle costruzioni, da Nord a Sud. Per questo l’anno prossimo torneremo a Bari, con l’obiettivo di continuare a supportare al meglio il comparto in un’epoca in cui sostenibilità, innovazione e formazione sono diventati imperativi assoluti per crescere. Ringraziamo tutti gli espositori e le associazioni che hanno collaborato al successo di SAIE, tra cui Federcostruzioni, Ance, Ance Emilia Centro, Ance Bari BAT, CNCE e FORMEDIL che, con il ritorno di Ediltrophy, ci hanno confermato che in fiera, dal vivo, ci si emoziona”.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

NEWS

Autopromotec, IL MONDO DELL’AFTERMARKET AUTOMOTIVE TORNA ALLA SUA NATURALE CALENDARIZZAZIONE
Cosmoprof Asia torna in presenza a Singapore dal 16 al 18 novembre 2022
Cersaie torna a BolognaFiere dal 26 al 30 settembre 2022
THE FIRST EDITION OF COSMOPROF CBE ASEAN IS BEING INAUGURATED IN BANGKOK, THAILAND
BolognaFiere, dai soci manifestazioni di interesse a sottoscrivere oltre il 90% dell’aumento di capitale richiesto
Auto e Moto d’Epoca trasloca a Bologna. Siglato accordo da 5 milioni con Padova Hall e Intermeeting Srl
BolognaFiere espande il business nel mondo della bellezza e nella Pet Industry
Il Gruppo Informa sottoscrive l’accordo con il Gruppo BolognaFiere per il prestito obbligazionario di 25 milioni di euro
Marca China si terrà dal 6 all’8 giugno 2023
Dal 26 novembre al 4 dicembre, alla Feria Internacional del Libro de Guadalajara, la quarta e ultima tappa del Grand Tour internazionale di Bologna Children’s Book Fair
Sostenibilità, i riconoscimenti consegnati da BolognaFiere e Ambiente Lavoro
22-24 Novembre, con “Ambiente Lavoro”, Salute, Sicurezza e Sostenibilità protagonisti a BolognaFiere
Dal 23 al 27 novembre, al Salon du Livre de Montréal, la terza tappa del Gran Tour internazionale di Bologna Children’s Book Fair
BolognaFiere cresce negli Stati Uniti con il marchio Cosmoprof
OSSERVATORIO MECSPE II QUADRIMESTRE 2022: Manifattura, cala la fiducia ma il fatturato tiene
DAL 16 AL 20 MARZO 2023 TORNA COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA
9-13 novembre, EIMA 2022. A BolognaFiere, un polo mondiale per la meccanica agricola