Calendario fiere
Home > News > Archivio > Un anno importante per BolognaFiere

Un anno importante per BolognaFiere

Bologna, 21/12/2017

Un anno importante per BolognaFiere il 2017, caratterizzato dall’avvio del Piano di sviluppo varato dai Soci a chiusura 2016 e dal conseguimento di importanti obiettivi.

Le prime anticipazioni dei risultati economici della Società – presentati nel corso dell’ultimo Consiglio di Amministrazione - hanno confermato e migliorato le previsioni di Budget per l’anno 2017, consolidando ulteriormente BolognaFiere fra i maggiori player internazionali.

L’ultimo forecast disponibile relativo all’andamento dell’esercizio 2017 evidenzia per Gruppo BolognaFiere un Valore della Produzione complessivo di oltre 120 milioni di euro, con un miglioramento di oltre il 6% rispetto alle previsioni di budget; un EBITDA superiore ai 20  milioni di euro, con un miglioramento di oltre il 14% rispetto alle previsioni di Budget e superiore anche ai valori dell’anno precedente (nonostante siano solitamente gli anni pari a registrare le migliori performance, per effetto dell’avvicendamento delle manifestazioni a cadenza pluriennale) che permette il raggiungimento di un ancor miglior risultato operativo (EBIT) rispetto al 2016. Infine, decisamente migliorata, nel corso dell’esercizio la posizione finanziaria netta per effetto, tra l’altro, della gestione caratteristica su tutti i fronti presidiati dal Gruppo e ai risultati in crescita delle attività di organizzazione fieristica all’estero.

Gruppo BolognaFiere mette oggi a disposizione degli operatori di tutto il mondo  oltre 302.000 metri quadrati di superfice coperta lorda e organizza in Italia e all’estero più di 100 eventi, che coinvolgono oltre 2.223.000 visitatori e più di 25.300 espositori internazionali.

Numeri importanti, che evidenziano la solidità del Gruppo e sono un contributo essenziale alla redazione del nuovo Piano Industriale della Società (da presentare ai Soci nei primi mesi del 2018) che proietta le previsioni di fatturato, per il 2020, a 200 milioni di euro attraverso una serie di acquisizioni, l’incremento delle attività tradizionali e lo sviluppo di nuovi business.

La prima delle acquisizioni prospettate si è concretizzata in questi giorni con la sigla dell’accordo fra Bfservizi – Società al 100% di BolognaFiere che già oggi è tra i primi player italiani con un Fatturato di oltre 18 milioni di euro - e GPLANET, Società di allestimento di Padova, che consente di ampliare le specifiche attività di produzione degli allestimenti fieristici, già presenti nell’ambito delle attività del Gruppo BolognaFiere che richiedono una sempre più forte capacità di progettazione e realizzazione. L’accordo dà vita al più importante polo italiano per gli allestimenti, con un fatturato che si attesterà attorno ai 45 milioni di euro e che si propone di ampliare il propria attività caratteristica anche in nuovi ambiti, mettendo al servizio delle imprese know-how, flessibilità e forti competenze. In questo settore sono inoltre allo studio altre acquisizioni sia in Italia che all’estero.

Un’altra acquisizione, completata nel 2017, ha riguardato la Centrale Elettrotermofrigorigera a servizio del Fiera District; un’operazione che assicura - con il conferimento della Centrale alla Società interamente controllata BFENG srl - una gestione finalizzata alla massima soddisfazione delle esigenze di riscaldamento/raffrescamento del Quartiere fieristico.

Parallelamente all’individuazione di ulteriori acquisizioni strategiche, la Società sta verificando diverse opportunità di collaborazione che vanno nella direzione di una sempre più moderna visione del business fieristico; interventi volti al rafforzamento delle fiere italiane verso i maggiori competitor internazionali e all’attivazione di sinergie con i principali player mondiali.

Dopo un 2016 improntato ai rinnovi pluriennali dei contratti in scadenza con i maggiori Organizzatori, che svolgono la loro attività presso il Quartiere fieristico di Bologna, sul fronte  internazionale il 2017 è stato caratterizzato da un’importante attività con il lancio di nuove iniziative volte, in particolare, ai settori della cosmesi e bellezza e a quello dell’editoria.

Il network COSMOPROF, la più importante piattaforma mondiale per gli operatori del settore, ha visto il lancio di nuovi eventi per il 2017 e il 2018; in particolare quest’anno le new entry sono state: Beleza y Salud a Bogotà e Iran Beauty & Clean a Teheran, il prossimo anno, invece, si terrà la preview di Cosmoprof India a Mumbay e inizierà la gestione commerciale degli eventi in Malaysia, Tailandia, Filippine, Vietnam e Indonesia.

Due le novità per il settore dell’editoria nel 2018: la prima è il lancio dell’iniziativa New York Right Fair, dal 30 maggio all’1 giugno (a Manhattan, NY) che BolognaFiere organizza assieme partner strategici come Publisher’s Weekly PW e The Combined Book Exhibit.

La seconda novità è, invece, la sottoscrizione dell’accordo con la Società Shanghai XinHua Distribution Group Co. Ltd. per co-organizzare la China Shanghai International Children's Book Fair (Ccbf) a partire dall'edizione 2018. La manifestazione si terrà allo Shanghai World Expo Exhibition & Convention Center. Con queste nuove iniziative BolognaFiere integra ulteriormente le strategie di sviluppo nel mercato degli eventi professionali per l'editoria, realizzando eventi nei due maggiori mercati mondiali (Usa e Cina).

Un modello espositivo che BolognaFiere ha sviluppato anche per altri eventi leader mondiali, che ha dimostrato la propria strategicità per le aziende espositrici e per gli operatori internazionali.

L’anno che stiamo chiudendo ha visto anche l’avvio delle degli interventi strutturali di revamping e ampliamento del Quartiere fieristico di Bologna, varati dall’ultimo Piano di Sviluppo. Rispettando la programmazione dei lavori, si è proceduto alla demolizione dei padiglioni 29-30 della fiera per poter procedere alla costruzione delle nuove strutture che saranno utilizzabili dall’autunno 2018.